Animali Fantastici – I Crimini di Grindelwald: 10 curiosità che devi sapere!

Secondo appuntamento tv dedicato allo spin-off di Harry Potter, Animali Fantastici – I Crimini di Grindelwald. In quest’occasione Newt Scamander è tornato nel vecchio continente. Con lui ricompaiono anche tutti i personaggi del precedente capitolo della saga diretto da David Yates.
Ma eccoci alle curiosità!

Con Jude Law sono quattro le versioni di Silente che possiamo apprezzare in tutto l’universo magico. Jude va ad aggiungersi a Richard Harris, Michael Gambon e Toby Regbo. Anche Toby avrà anche un cammeo in questo capitolo.

Il film ci riporta per qualche minuto ad Hogwarts e ci da la possibilità di vedere una giovane Minerva McGrannit/McGonagall, interpretata da Fiona Galscott. Purtroppo però il film ambientato nel 1927 risulta anacronistico in quanto la McGranitt sarebbe nata 8 anni più tardi. Cosa scomparsa dalle biografie di Pottermore.

La scene ambientate a Parigi sono state interamente ricreate agli Studios di Leavesden ormai un vero e proprio parco a tema su Harry Potter, avendo ospitato oltre 20 anni di riprese.

La trama della pellicola ci porta finalmente a conoscere Nicolas Flamel, l’alchimista immortale più volte citato in Harry Potter e la Pietra Filosofale! Nel film è interpretato da Brontis Jodorowsky invecchiato grazie ad un trucco di 4 ore.

Al circo possiamo vedere esibirsi Nagini in forma umana di un Maledictus. Il volto umano del serpente è interpretato da Claudia Kim. J.K. Rowling ha pianificato la sua storia traendo ispirazione dalla religione induista, secondo cui il Nag è un entità capace di tramutarsi in serpente.

Callia Turner scelto per il ruolo di Theseus Scamander è un grande appassionato di Harry Potter. L’attore ha dichiarato di aver sempre desiderato ricevere la lettera per poter frequentare Hogwarts.

Anche se Grindelwald è un mago oscuro ha dimostrato in più occasioni di saper fare anche del bene, come quando guarisce Credence, senza bisogno di bacchetta magica.

Il simbolo dei Doni della Morte comparso per la prima volta nell’ultimo capitolo della saga di Harry Potter ricompare nei Crimini di Grindelwald. Il mago oscuro ne fa il suo simbolo fornendone uno ad ogni suo seguace. A Grindelwald basta stringere la collana e pronunciare il suo nome per contattare tutti i suoi seguaci.

La fine del film ci svela anche il castello di Nurmengard, luogo in cui Grindelwald passerà il resto dei suoi giorni dopo la sconfitta nel duello con Silente del 1945.

La scena in cui Newt cavalca il Kelpie è stata riprodotta in una piscina sopra una piattaforma trainata da cavi. Tim Burke si è poi dedicato ad aggiungere gli effetti speciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *