La magia di Harry Potter salva la libreria Lello

Harry Potter è magia in tutto e per tutto. Salvata dalla chiusura certa la libreria storica di Porto.

Chi dice che le favole a lieto fine non esistono più? In un’epoca dove il cartaceo rischia di esser sostituito del tutto dagli apparecchi elettronici, ci sono sempre più realtà che vanno incontro ad una chiusura certa. E’ come si si fosse persa l’abitudine di avere un buon libro tra le mani per sfogliarne le pagine sentendone l’essenza in ognuna di esse. Constatazioni a parte la storia nella quale stiamo per imbatterci ha davvero un qualcosa di magico.
Si narra che la J.K.Rowling, vissuta a Porto nei primi anni Novanta, avesse trovato la giusta ispirazione per descrivere le ambientazioni presenti sui libri di Harry Potter da una storica libreria del posto. Libreria appartenente a Lello e Irmao e meglio nota semplicemente con il nome Lello.

Bene, quattro anni fa Lello rischiava di chiudere, divorato dalla crisi un pò come tante altre realtà. Quello, però, è stato il momento che un’idea magica è affiorata nella mente dei proprietari. In pratica, è stato introdotto un biglietto di cinque euro per i turisti che volevano entrare nella libreria. Quello che potrebbe sembrare strozzinaggio, in realtà non lo è. La libreria è un vero e proprio capolavoro architettonico. Nata il 13 gennaio del 1906, lo stile dei locali che mescola il neogotico e il liberty, con una strana scala dalla forma sinuosa e irregolare, merita di essere vista e 5 euro non sono assolutamente nulla, soprattutto se si considera che la cifra spesa è poi “deducibile all’acquisto di un libro”.
Come detto da Aurora Pedro Pinto (gestore del negozio) all’AFP, questo sistema introdotto spinge all’acquisto di libri e trasforma chi entra da semplici visitatori curiosi in veri e propri lettori. Se a questo ci colleghi che tra le tante storie narrate c’è quella inerente l’ispirazione avuta lì dalla J.K.Rowling, il dado è tratto.
Una magia, insomma, degna di un libro di Harry Potter. Magia che nel 2018 ha portato un milione di visitatore e un aumento dei dipendenti. Pensate, nel 2015 Lello aveva solo 9 dipendenti. Ad inizio 2019 sono 60 i dipendenti che si addentrano per i locali e la media vendita è di circa 1200 libri al giorno.

Avatar

Giancarlo Fusco

Laureato in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche ma da sempre affascinato dal mondo della scrittura. Autore del libro "Alla Ricerca del Natale Perduto". Adoro l’Universo Marvel e DC, Harry Potter, il cinema e per il resto, mi scoprirete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *