Nuovo film sulla vita di Harry Potter? Quanto c’è di vero.

Dall’ormai lontano 2007 c’è chi spera in un ritorno dell’amato maghetto e di tutto il mondo magico che lo circondava.

Puntuali come un orologio svizzero, almeno due volte l’anno, si leggono rumors su un probabile prossimo film  girato dalla Warner Bros con gli attori storici dei primi 8 film.

Questa volta è dal sito We Got This Covered che arriva la notizia. Da quanto riportato, Daniel Radcliffe e tutto il cast sarebbero in trattativa per girare un nuovo film con la Warner Bros. La pandemia avrebbe fermato il tutto, ma sembrerebbe tutto pronto per una nuova avventura. Il nuovo film dovrebbe parlare di Harry da grande alle prese con i figli, con il lavoro, con vecchi e nuovi amici e nemici e con quella maledetta cicatrice che improvvisamente torna a far male…molto male. Il nuovo film sarebbe la trasposizione cinematografica dello spettacolo teatrale inaugurato a Londra nel giugno del 2016 Harry Potter And The Cursed Child.

Ma quanto c’è di vero in questi rumors? Forse molto poco. Recentemente lo stesso Daniel Radcliffe ha affermato che lavorerebbe ancora ad un film su Harry Potter, ma che non vorrebbe avere nulla a che fare con la sua creatrice J.K. Rowling. Sappiamo che lo spettacolo teatrale è stato scritto da Jack Thorne su soggetto di J. K. Rowling, John Tiffany e dello stesso Thorne, ma sappiamo anche che nessuno può mettere mano al maghetto senza l’approvazione della sua creatrice.

Un altro punto difficile da realizzare è quello della protagonista di Hermione. Nello spettacolo teatrale, ormai in diversi teatri mondiali (Londra, New York, Melbourne, San Francisco, Hamburgo, Toronto e Tokio) Hermione è di colore e anche la figlia Rose, avuta da suo marito Ron, lo è.

Come si può pensare di richiamare tutto il cast dei film precedenti quando una delle protagoniste principali è diversa? E poi siamo cosi convinti che Emma Watson vestirebbe nuovamente i panni di Hermione?

Chi ha avuto la fortuna di vedere lo spettacolo teatrale sa che nessun film potrà riprodurre la magia che si prova ad assistere ad uno spettacolo teatrale di quella portata. Si viene catapultati in un mondo magico che fa ridere, piangere e fa veramente paura.

Allora dobbiamo credere a questi rumors? No, direi di no! Forse è più credibile che la Warner Bros stia pensando di rendere accessibile al grande pubblico lo spettacolo teatrale, magari con una proiezione cinematografica dello spettacolo stesso. In pochi hanno avuto la fortuna di vederlo, questo sarebbe un modo per renderlo fruibile a tutti riempiendo nuovamente le sale cinematografiche con una nuova storia del nostro amato maghetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *