Quando Alan Rickman organizzò lo scherzo perfetto a Daniel Radcliffe nel Prigioniero di Azkaban

Daniel Radcliffe durante un’intervista sul set di Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban ha dichiarato “Dovrei raccontarvi di uno scherzo, di cui fui io stesso il bersaglio, uno scherzo perfetto perchè in particolare l’artefice era una persona totalmente insospettabile”, ovvero Alan Rickman (Severus Piton).

Il professore della Difesa contro le Arti Oscure nella scuola di Hogwarts, durante le riprese di una scena del film utilizzò una “fart machine” o macchina per i peti per fare uno scherzo a Harry Potter in persona, Daniel Radcliffe; nel 2004 infatti venne rilasciato una clip inedita del “dietro le quinte” del film Il Prigioniero di Azkaban.
Nella scena come potete vedere, Severus e Albus camminano nell’enorme stanza controllando tutti gli studenti a terra con i sacchi a pelo, quando dal nulla si sentono dei particolari rumori molesti proprio dal sacco di Daniel, i ragazzi scoppiano a ridere, le riprese continuano e Alan (che era a conoscenza dello scherzo) cerca in ogni modo di non ridere e proseguire nel recitare in maniera più spontanea possibile.

Su questo scherzo intervenne anche Alfonso Cuaron, regista della pellicola, che spiega: “E’ stato uno scherzo ben riuscito, anche perchè Daniel ci aveva chiesto di mettere il suo sacco a pelo vicino a quello di una ragazza che ai tempi gli piaceva molto.”

Ed infine le parole di Daniel parlando con Emma Watson e Rupert Grint, Hermione e Ron:
“Scoprii solo in seguito dell’esistenza di questa macchina di peti messa dentro il mio sacco a pelo e azionata a distanza da Michael Gambon più volte.”

Marco Paradiso

Marco Paradiso

Appassionato di film, serie tv e videogiochi. Questa passione mi ha portato a formare grandi community in ogni settore, a conoscere tante persone esperte nel campo. In tutto questo ho coltivato negli anni anche la passione per il video-making e per la grafica in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *