Ricetta potteriana: biscotti pastosi di Hagrid

Finalmente la nostra nuova ricetta potteriana

I biscotti pastosi di Hagrid

«Chi è?» gridò Hagrid, avvicinandosi alla soglia. «Harry!»
    Andò loro incontro, abbracciò forte Harry, gli spettinò i capelli e disse: «È bello vederti, amico. È bello vederti».
    Una volta entrati, videro due tazzine grandi come secchi con il loro piattino troneggiare sul tavolo di legno davanti al camino.
    «Stavo bevendo una tazza con Olympe» disse Hagrid, «è appena andata via».
    «Chi?» chiese Ron incuriosito.
    «Madame Maxime, naturale!» rispose Hagrid.
    «Voi due avete fatto la pace, vero?» disse Ron.
    «Non so di cosa stai parlando» disse Hagrid in tono leggero, prendendo altre tazze dalla credenza. Quando ebbe preparato il tè ed ebbe offerto un vassoio di biscotti pastosi, si abbandonò contro lo schienale della sedia e osservò Harry da vicino con i suoi occhi nerissimi.
    «Stai bene?» chiese con voce burbera.
    «Sì» rispose Harry.
    «No, non è vero» disse Hagrid. «Certo che no. Ma ti rimetterai».
    Harry tacque.
 «Lo sapevo che tornava» disse Hagrid. Harry, Ron e Hermione lo guardarono spaventati. «Lo sapevo da anni, Harry. Lo sapevo che era là fuori ad aspettare l’occasione buona. Doveva succedere. Be’, adesso è successo, e dobbiamo andare avanti. Combatteremo. Forse ce la facciamo a fermarlo in tempo. Questo è il piano di Silente, comunque. Grand’uomo, Silente. Finché abbiamo lui, non sono preoccupato».
    Hagrid sollevò le sopracciglia cespugliose notando l’espressione incredula stampata sui volti dei tre amici.  HP 4

E’ proprio nei periodi più bui che abbiamo bisogno di sentire gli amici vicino a noi. E’ proprio nei momenti in cui ci sentiamo impauriti per il futuro che avere chi ti vuole bene accanto è moto importante.

Se poi questi amici ti offrono un biscotto fatto con amore (anche se non buonissimo) allora ci sentiamo meglio, meno tristi e forse un po più coraggiosi.

Quale momento migliore per fare la nostra nuova ricetta potteriana, i biscotti pastosi di Hagrid. Simili a come avrebbe potuto farli lui ma sicuramente più morbidi, dolci e delicati. Allora buon divertimento con la nostra ricetta potteriana, e ricordate che l’ingrediente segreto per ogni ricetta è un po’ d’amore!

 

INGREDIENTI

190 g di farina

120 g di farina di mandorle

1 cucchiaino di bicarbonato

1/2 cucchiaino di sale

220 g di burro

150 g di zucchero di canna

100 g di zucchero semolato

2 uova 1 cucchiaio di estratto di vaniglia

350 g di gocce di cioccolato

PROCEDIMENTO

Preriscaldate il forno a 175 °C, rivestite le teglie con carta forno. Mescolate in una ciotola le farine, il bicarbonato, il sale e mescolate.

In un’altra ciotola sbattete il burro ammorbidito unendo lo zucchero; quando avrete ottenuto una crema morbida aggiungete le uova una per volta. Unite quindi la vaniglia e poi le farine usando le fruste al minimo. Quando l’impasto sara omogeneo unite le gocce di cioccolato.

Ora con un cucchiaio formate delle piccole palline separate almeno 5 cm. una dall’altra e infornate per 12 minuti. Attenzione quando toglierete i biscotti dal forno saranno molto morbidi: attendete che si raffreddino così diventeranno più compatti e molto friabili.

Adesso potete assaporarli con calma, da soli o in compagnia, accompagnati da una pallina di gelato o con un budino al cioccolato che si sa…scaccia i cattivi pensieri.

Alla prossima ricetta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *