Ricette potteriane: biscotti rocciosi di Hagrid

“Ti presento Ron” disse Harry a Hagrid, mentre questi versava dell’acqua bollente in una grande teiera e disponeva alcuni biscotti su un piatto.  HP1

Hagrid, il guardiacaccia di Hogwards, aveva offerto un sacco pieno dei suoi dolcetti rocciosi fatti in casa.  HP4

Col suo passo pesante andò a preparare il tè nell’enorme bollitore di rame, borbottando ininterrottamente. Infine sbattè davanti a loro tre boccali grossi come secchi e traboccanti di tè color mogano, insieme a un piatto dei suoi biscotti rocciosi.  HP6

INTRODUZIONE

Oggi andiamo a preparare i famosi biscotti rocciosi di Hagrid. Considerati un classico della cucina inglese i rock cakes, serviti con il tè, hanno l’aspetto di piccoli sassi, ma non ne hanno certo la consistenza. Probabilmente Hagrid li lasciava all’aria per diversi giorni ed ecco perché si seccavano diventando spesso immangiabili. Ma vi assicuro che sono deliziosi…e ovviamente molto morbidi!

I Biscotti Rocciosi di Hagrid

INGREDIENTI

  • 250 gr di farina 00
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di levito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 115 gr di burro freddo tagliato a dadini
  • 1 uovo grande
  • 80 ml di latte intero
  • 150 gr di uvetta sultanina

Preriscaldare il forno a 175° C e coprire una teglia con carta forno.

PREPARAZIONE

Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, il lievito, la cannella e il sale. Lavorate gli ingredienti con le dita fino ad ottenere un impasto umido e ce fa le briciole.

Dopodiché mescolate l’uovo e il latte e versateli nell’impasto. Lavoratelo con un cucchiaio fino ad ottenere un impasto compatto dopodiché incorporate l’uvetta.

Con un cucchiaio fornate delle palline e disponetele sulla teglia a distanza di 5 cm. l’una dall’altra.

Infine infornate per 25 minuti, ruotando la teglia a meta cottura. Sono pronti quando la base dei biscotti è dorata.

Se volete realizzare dei veri biscotti rocciosi come quelli di Hagrid, cuoceteli un pò di più e mangiateli dopo una settimana….A vostro rischio e pericolo!!

Spero questa ricetta potteriana vi sia piaciuta

Ci vediamo la settimana prossima con il

Budino al cioccolato

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *