Animali Fantastici 3: Comanda in Italia, crolla in America

Animali Fantastici: i Segreti di Silente si sta confermando il titolo con più successo in Italia, anche nel ponte del 25 aprile ha incassato infatti 380.000 euro portandolo ad un totale di 6,6 milioni, cercando così di agguantare e superare Venom – La furia di Carnage e Dune fermi rispettivamente a 7,1 e 7,3 milioni di euro.

Sul podio di questo fine settimana restano comunque Il sesso degli angeli con 194mila euro e Sonic 2 che incassa 169mila euro per un totale di 3,4 milioni.

In Italia quindi sembra che il terzo capitolo di Animali Fantastici stia andando bene, ma nel resto del mondo invece?

In America nel weekend del 25 aprile è Troppo Cattivi a vincere la sfida, nonostante ci si aspettava un incasso non superiore ai 10/15 milioni di dollari nei primi giorni per il film della Universal Pictures, Troppo Cattivi riesce invece a piazzarsi al primo posto con 24 milioni di euro.
Al secondo posto troviamo Sonic 2 che nonostante l’ormai terzo weekend riesce ad incassare altri 15,2 milioni portando un complessivo di 145.8 milioni di dollari e 287 milioni in tutto il mondo, battendo il film predecessore.

Tornando a noi, la situazione per Animali Fantastici: i Segreti di Silente in America non è tra le più rosee, dopo un esordio deludente chiude anche il secondo weekend con 14 milioni di dollari portando così il complessivo a 67 milioni.

In tutto il mondo siamo fermi a 280 milioni di dollari, il film è a forte rischio di non riuscire a superare nemmeno i 400 milioni complessivi.

A quanto pare però Warner Bros. non sta vedendo con forte interesse i numeri del box office, ma non è nemmeno stato annunciato un seguito della saga.
Resta quindi ancora tutto in discussione aspettando di tirare le somme finali.

Marco Paradiso

Appassionato di film, serie tv e videogiochi. Questa passione mi ha portato a formare grandi community in ogni settore, a conoscere tante persone esperte nel campo. In tutto questo ho coltivato negli anni anche la passione per il video-making e per la grafica in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *