Anteprima narrartiva de la “Mente Bellica” -Destiny 2

Game director, Christopher Barrett:
Come ben sapete ci stiamo confrontando con la community per migliorare ogni parte dell’esperienza di Destiny 2. Questo confronto andrà a toccare anche il tono, la storia e le leggende di Destiny, sia in gioco che fuori da esso.

Questa settimana volevo mostrarvi alcuni frutti del duro lavoro dei nostri scrittori, i quali hanno collaborato con me e gli sviluppatori per un bel po’ di storie e leggende che vedrete presto (alcune prima di altre). Anche se non posso raccontarvi di tutto ciò che abbiamo in serbo per voi, sono lieto di annunciare che questa settimana sarà disponibile in inglese un nuovo fumetto digitale di Destiny, scritto da Mark Waid (Dr. Strange) e David Rodriguez (La mente bellica) e inchiostrato da Kris Anka (Runways). Spero vi piaccia quanto sia piaciuto a me. [Ndt, la versione italiana sarà disponibile prossimamente.]

https://i2.wp.com/www.bungie.net/pubassets/110726/DLC2_comic_preview.jpg?w=800&ssl=1

E se non volete aspettare una settimana per leggere qualcosa di succoso, oggi festeggiamo l’imminente uscita di Destiny 2: La mente bellica con alcune storie originali tratte da La mente bellica.

Tyra Karn:

https://i0.wp.com/www.bungie.net/pubassets/110726/Tyra_1.jpg?w=800&ssl=1

“Spettro, apri un nuovo file. Appunti di ricerca TK-48725.8, categoria: Clovis Bray.”

“Non mi piace quando mi chiami così.”

“Intendi quando ti chiamo ‘Spettro’? Dai su. Abbiamo già avuto questa discussione più di tre secoli fa. Sei uno Spettro e sei mio amico. Se vuoi così tanto un nome, scegline uno.”

“Forse lo farò. Ora che tutti sono tornati alla Torre e noi siamo ancora qui, ho molto tempo per pensarci.”

“Potresti aprire il mio file mentre ponderi le possibilità?”

“Se proprio insisti.”

“Grazie. Appunti di ricerca TK-48725.8. Dati recuperati da Libernia – Sbarco Bray. Kirren ha trovato un’intera cassa di nuclei di dati al suo interno. Li ha riportati proprio prima dell’attacco alla Città.

Sono proprio questi piccoli miracoli a intrigarmi così tanto… Frammenti di ricordi, conservati in silicio e quarzo, intrappolati in un momento che si è salvato dalla fine di una civiltà, da secoli di decadimento e da saccheggi di eserciti invasori, solo per essere recuperati alla fine di una seconda guerra. Il fatto che questa cassa sia sopravvissuta al Crollo e alla Guerra Rossa è strabiliante. Le probabilità di questa evenienza sono…”

“Tyra?”

“Sì, Spettro?”

“Ehm… Stai farneticando. Di nuovo. Mi hai detto di fartelo notare.”

“Grazie. Come dicevo, questi dati sono stati recuperati più di sei mesi fa, ma sono stati decifrati solo ora. Per esattezza si tratta di 2,6 exabyte di documenti e schemi. A prima vista, la maggior parte sono solo scarti del lavoro dei Bray; revisioni, ricevute di pagamenti e promemoria. Ho trovato degli appunti molto interessanti su un sistema di propulsione che ho già inviato ad Amanda. Ci sono messaggi tra le sorelle che illumineranno il lavoro del Maestro Melivander sulla storia di Clovis Bray.

Ma poi, ho scoperto qualcosa di straordinario. I registri erano frammentati, sembra che alcuni file siano stati parzialmente eliminati, ma c’è ancora abbastanza da indicare che la struttura Bray nel Bacino di Hellas era più grande di quanto pensassimo.”

“Il Bacino di Hellas? Quel posto per turisti?”

“Esatto. Dato che i Bray crearono una IA che fungeva da guida turistica, sappiamo che il Centro Futuristico Bray aveva fini promozionali. Avevamo ipotizzato che le ricerche effettuate lì erano per bellezza: progetti di basso livello, fini all’adattamento di armamenti alle condizioni climatiche di estremo freddo.

Ma se questi registri sono corretti, la struttura operava su una scala ben più grande. Potrebbe essere stato il sito di sviluppo della mente bellica, o forse un sito centrale di Rasputin stesso. Questo potrebbe essere il luogo in cui nacque Rasputin.”
“Sei riuscita a estrapolare tutte queste informazioni solo da file frammentati? Non è che sarà come quella volta quando pensavi di aver identificato una seconda mente bellica? Abbiamo sprecato una decennio alla ricerca della volta di Carlomagno.”

“Avevo ragione sull’esistenza di Carlomagno, ma non sulla sua natura. Se non avessimo effettuato quella ricerca, non sapremmo niente sulle sottomenti.”

“Rahool ancora non è d’accordo.”

“Rahool deve tirare fuori la testa dagli engrammi. È per questo che i guardiani cercano frammenti dell’Età dell’Oro! Siamo i discendenti di una civiltà perduta. Solo scoprendo le nostre origini capiremo chi siamo ora, o come il mondo è divenuto ciò che è oggi. E ogni manufatto che troviamo ci aiuta a interpretare le informazioni che abbiamo già. Aggiunge strati di conoscenza. Nuove identità. Stiamo sperimentando nel laboratorio del tempo, collaudando ogni osservazione attraverso una serie di evidenze.

A volte le nostre conclusioni cambiano. E con ogni mutamento, impariamo di più sul luogo da cui proveniamo. Il prossimo cambiamento nelle nostre percezioni? Potrebbe trovarsi su Marte.”

Manoscritto apocrifo:

https://i0.wp.com/www.bungie.net/pubassets/110754/Apocrypha.jpg?w=800&ssl=1

In principio erano cinque.

Yul, il verme onesto. Akka, il verme dei segreti. Eir, il custode dell’ordine. Ur, l’insaziabile. Xol, la volontà dei mille. Ed erano Virtuosi.

Col tempo, Yul fu la voce della verità e della contrattazione. I suoi figli fuggirono dal Fondamento, spandendosi tra i mondi. Divulgarono il verbo del Profondo, abbattendo gli agenti del Cielo. Conquistarono, dividendo i frutti delle loro conquiste coi Virtuosi.

Divennero forti.

Col tempo Auryx imparò il segreto di Akka: che era più forte degli altri dei, i quali avevano ridotto il proprio potere donandolo a lui. Auryx insorse e uccise Akka, sottraendo e nutrendosi della sua forza.

Quando i cinque divennero quattro, Yul parlò.

Ammirate la mia imponenza. Ammirate la mia forza distruttrice, la mia grandezza, le mie squame risplendenti di opprimente bellezza.

Ammirate le mie ali, il cui vento può spazzare via gli astri.

Insieme abbiamo richiamato e fatto prosperare la vita nel Fondamento, proteggendola dall’estinzione. Essa è l’ospite e noi la sua forza.

Noi non doniamo. Noi prendiamo, poiché è questo il costo dell’esistenza. Non ne siamo immuni. Il più debole deve far spazio al più forte.

E Xol provò [paura|scaltrezza] poiché sapeva che col tempo Yul avrebbe rivolto le sue zanne a Xol.

Ma Akka non era l’unico a custodire un segreto. Xol fece un patto con un figlio abbandonato da suo padre.

Il maledetto prese una frazione del potere di Xol, e in ritorno Xol prese il cuore del ragazzo, il cui nome fu rimosso dalla Tomba del Mondo. L’orfano evocò la vita dalla morte e nutrì Xol col suo potere.

Insieme avrebbero cercato un mondo da conquistare.

E i cinque divennero tre.

Io, il figlio divenuto [araldo|morte], professo queste parole. Non sono del Dolore. Sono mie.

Criptarca:

https://i0.wp.com/www.bungie.net/pubassets/110758/Cryptarch.jpg?w=800&ssl=1

Estratto da “Incidenti del Crollo e Post-Crollo su Marte: Un esame dei cambiamenti ecologici nelle regioni polari” di Maestro Reinhart, Criptarca

Possediamo dei registri dettagliati sulla spedizione effettuata sulla Luna per affrontare la razza aliena conosciuta come alveare. Poi abbiamo dei registri sui disastrosi risultati di quell’attacco e della seguente interdizione lunare che è stata emanata solo dopo aver trovato la prova definitiva che essa non ha limitato i movimenti dell’alveare. (“La Grande Catastrofe: Dal Lago Ardente alla Bocca dell’Inferno”, Rahool e aiutanti).

Tuttavia, vi sono indicazioni che nonostante l’evento abbia rappresentato la prima mossa dell’Avanguardia contro l’alveare, la Luna della Terra non fu il primo luogo in cui l’alveare è entrato in contatto con gli umani.

I registri dell’Età dell’Oro descrivono in dettaglio l’enorme rete di strutture di Clovis Bray su Marte. La vasta città di Libernia fungeva da sede centrale Bray, ma le antiche linee di trasporto pubblico che conducevano ai resti di Libernia rivelano altri siti, incluso il Centro Sanitario di Clovis Bray in Prospettiva Urbana e un Centro Futuristico vicino al Terminale Principale, nel Bacino di Hellas.

Il Centro Futuristico diviene un punto di interesse quando si considerano gli effetti dei cambiamenti ecologici durante l’era del Crollo e Post-Crollo. Sebbene i registri dimostrino che, dopo la partenza del Viaggiatore, la regione possedeva un clima mesotermico con una temperatura media di 20°C, oggi nelle zone ecologiche della regione il clima varia da boreale a polare vicino al polo planetario, con venti pungenti e spessi strati di ghiaccio che hanno impedito l’esplorazione totale della regione.

Qual è stata la causa del drastico cambiamento? Se fosse collegato alla cessazione dell’energia del Viaggiatore durante il Crollo, allora avremmo dovuto assistere agli stessi effetti su altri pianeti del sistema solare. Ma non è andata così.

Se non possiamo considerare il Viaggiatore come causa scatenante, allora dobbiamo contemplare altri fattori esterni. I dati satellitari recuperati rivelano che il cambiamento climatico nel Bacino di Hellas è avvenuto troppo rapidamente per essere il risultato di un danno ecologico a lungo termine, come è successo sulla Terra nell’era precedente al Viaggiatore. Infatti i dati del warsat J54987F122S, che si è schiantato ed è stato recuperato a Libernia, indica che il cambiamento climatico su Marte sia avvenuto nell’arco di soli tre giorni. Tuttavia questo warsat è stato danneggiato durante il rientro e i dati potrebbero essere sospetti. Fino a quando non abbiamo una risorsa secondaria di conferma, questa è solo una mera supposizione.

Ciò nonostante, se considerassimo veri i dati di J54987F122S, allora si tratterebbe di un evento endotermico esterno, causato da mezzi artificiali, su una scala così immensa da alterare l’intero clima della regione.

Ma per quale motivo sarebbe successo tutto questo? La nostra unica risorsa è J54987F122S e se attendibile, un’invasione di entità biologiche sconosciute, incluse quelle di grandi dimensioni, è stata rilevata nella regione proprio prima dell’evento. Potrebbe essersi trattato di un attacco del Crollo con un’arma sconosciuta?

Per ora, i guardiani non hanno ancora raggiunto il Bacino di Hellas e non abbiamo avuto le risorse per esplorazioni di tale portata. Ma se scavassimo nel ghiaccio, cosa troveremmo?

Ana,

Te l’avevo detto che mi ricordavo di un articolo sulle ricerche di Marte effettuate nel Settore Owl. Potrebbe trattarsi di ciò che stiamo cercando.

Reinhart continua per un centinaio di pagine, se ti interessa mando tutto a Jinju, ma le sue conclusioni sono sbagliate, Dato che non fa mai riferimento all’UNICA COSA che avrebbe potuto scatenare tutto questo.
C’è qualcos’altro nel Bacino di Hellas, E tu lo scoprirai.

– Camrin

Zavala:

https://i0.wp.com/www.bungie.net/pubassets/110781/Zavala.jpg?w=800&ssl=1

Ikora ha confermato le mie paure. Il ghiaccio su Marte si sta sciogliendo.

Lei dice che si tratta della Luce del Viaggiatore, che una volta risvegliato, emanando onde di Luce, ha alterato tutto ciò che ha toccato.

Non so cosa credere. Ora guardo il Viaggiatore, brillante e vivo, e mi ricordo di tutte le volte in cui l’ho pregato di rispondermi, per aiutare i suoi prescelti a superare le nostre sfide.

Ricordo il suo silenzio. Anche ora non parla. Se lo stesse facendo, comunque non vi è nessuno ad ascoltare e a capire le sue parole.

Ikora dice che non possiamo comprendere il Viaggiatore o le sue intenzioni, poiché divergono troppo dalle nostre. Ma come può proteggerci se non ci conosce? O forse dovremmo proteggerci da soli?

Io credo di sì. Ho rovistato nelle banche dati, registri a cui nemmeno i Criptarchi hanno accesso, e ho setacciato ogni singolo dato che l’Oratore considerava troppo pericoloso per essere diffuso.

So cosa nasconde Marte.

Ciò che è seppellito sotto la superficie ghiacciata è troppo pericoloso. Dunque non possiamo permettere che venga allo scoperto. Esso non pensa come noi. Pondera e giudica la nostra esistenza grazie ai suoi freddi calcoli e non sappiamo nemmeno quali siano le sue intenzioni. Molto tempo fa, fu creato con lo scopo di salvare l’umanità. Ma ora è più di una mera macchina.

Ed è perfino rotta.

Quando Saladin sigillò tutti i registri sulla SIVA, fece altrettanto con dei dati relativi a ciò che giace nascosto su Marte. Durante quei giorni arrancavamo nel buio, nel luogo sbagliato al momento sbagliato, richiamando qualcosa che non poteva rispondere o capirci. E Saladin non fece nulla per impedirlo, poiché i nostri fallimenti erano più sicuri dell’alternativa.

Ma i sigilli sono aperti ora. Ho studiato i mostri del nostro passato per prepararci alle battaglie venture. So come raggiungere questo mostro prima di qualsiasi altra persona.

Ikora è troppo intrigata dalla sapienza che questa macchina utilizza per tenere a bada i pericoli. Cayde sta perdendo tempo a riempire la Prigione degli Anziani. Sta a me mantenere il segreto.

Sta a me tenerci al sicuro.

Rasputin:

https://i2.wp.com/www.bungie.net/pubassets/110789/Rasputin.jpg?w=800&ssl=1

218CBI800JRS101

IA-COM/RSPN: ATTIVITÀ//POLARIS//COMANDO

DIRETTIVA DI VALUTAZIONE IMMEDIATA

Questo è un COMANDO DELLE ATTIVITÀ DI POLARIS (sicuro//SEGRETO).

Questo è un ALLARME INTERNO.

Molteplici assoni di Polaris riportano un aumento di sequenze di neutrini stabili in correlazione all’aumento di TEMPMEDPOLARIS. Analisi aerosismica riattivata rileva un’intensa quantità di chitina organica aliena.

Assone Sierra-5 include tracce parassitarie vermiformi (NON CONFERMATO/ROSSO).

Ipotesi uno, meccanica evento (SEGNA COME ACAUSALE). Possibilità di EVENTO ESTINZIONE CIVILTÀ uguale NONZERO.

Controllo variabile TEMPMEDPOLARIS.

>TEMPMEDPOLARIS pari o superiore a PUNTODIFUSIONE.

Valutazione risorse disponibili VOLUSPA e CARLOMAGNO.

Assumo controllo di difese atmosferiche (INCLUSIONE warsat) e invoco PALISADE AURORA.

Tenete gli occhi aperti per il fumetto digitale de La mente bellica mercoledì 2 maggio su comics.bungie.net. [Ndt, la versione italiana sarà disponibile prossimamente.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *