Bungie spiega perchè ha ucciso Cayde-6

In una recente intervista concessa a Playstation.Blog, Scott Taylor ha rivelato alcuni nuovi dettagli sulla prossima espansione “I Rinnegati” in arrivo il 4 Settembre.

Innanzitutto Taylor spiega come l’idea di uccidere Cayde non fosse subito presente nei piani del team di sviluppo, ma che sia stata sviluppata in un secondo momento. Per le prime due espansioni, “La Maledizione di Osiride” e “La Mente Bellica”, i mentori dell’avanguardia protagonisti nella trama sono stati rispettivamente Ikora e Zavala, quindi era logico pensare che nell’espansione successiva i riflettori sarebbero stati puntati su Cayde. L’espansione in questione però sarebbe stata molto più corposa rispetto alle altre due e avrebbe avuto un ruolo maggiore nella storia del franchise di Destiny, per cui gli sviluppatori hanno deciso di prendere una decisione drastica che immergesse completamente il giocatore all’interno della trama facendolo partecipare emotivamente ad una missione di vendetta.

Successivamente ci viene data la conferma che la morte di Cayde sarà il principale punto di inizio della nostra missione e ci spingerà verso situazioni mai viste prima in Destiny. Molto interessante la frase “il giocatore stringerà alleanze che non avrebbe mai stretto prima“,  il che potrebbe strizzare un occhio ad una possibile alleanza con gli Insonni (mai stati moto benevoli con noi guardiani) o addirittura con un gruppo di Caduti, magari il Casato del Giudizio di Variks, del quale si vocifera la presenza (Bungie ancora non ha ancora né smentito né confermato).

In seguito Taylor parla di Uldren, il Principe Insonne artefice della morte di Cayde-6 insieme ai Baroni Infami suoi nuovi alleati. Non sappiamo ancora quali siano le motivazioni delle azioni di Uldren, e infatti Scott afferma che “ci sta molto di più di quanto si sia già visto”, rivela che in realtà Uldren è “l’eroe della sua storia”, il che riporta ad una recente teoria secondo la quale il principe si sarebbe alleato con gli Infami, Caduti non-morti, per apprendere come abbiano fatto a resuscitare più e più volte, in modo da poter resuscitare a sua volta sua sorella, la Regina Mara Sov, della quale ancora non sappiamo nulla, e in seguito l’intero popolo insonne caduto nella battaglia contro l’Astrocorazzata durante le vicende de “Il Re dei Corrotti”. Riguardo la Regina, Taylor come tutti gli altri sviluppatori a cui è stata posta la domanda “Sarà presente? Avrà un ruolo?” risponde “Non mi voglio immischiare negli affari di famiglia dei Sov, per ora concentriamoci su Cayde”.

Molte cose ancora non sono state rivelate, tanti misteri vengono svelati tanti se ne creano riguardo “I Rinnegati“, nel corso dell’estate avremo sicuramente altre notizie, ma per molte domande dovremo aspettare il 4 settembre, quando potremo giocare la trama più tetra e oscura mai proposta in Destiny.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *