Quando la Cantina assume musicisti!

 

Salute a tutti giovani padawan e maghi, elfi, nani, pirati e spiderman di quartiere!
Io sono Simo e sono un musicista Marchigiano, mi sono diplomato nell’arte della batteria moderna all’AMM National School e un anno fa ho aperto il mio canale YouTube.
Pensare che, uscito il primo video a tema Star Wars, condividendo il post sui miei social, ironizzavo su una possibile assunzione da parte della Cantina Band…
Ora sono qui nella nostra cantina, e se avrete piacere, suonerò per voi sulle note degli universi che più amiamo!
Cosa vuol dire?… Un secondo di pazienza che vi spiego tutto!!!

Da bambino crescevo immaginando di vivere nell’universo di Star Wars, combattendo le battaglie più epiche della terra di mezzo, aspettando un gufo con la mia lettera, provando a trasformarmi in un Super Saiyan, acchiappandoli tutti o sognando di volare con l’armatura di Tony… alla fine sono diventato capitano della Perla Nera ma non lo dite a Jacky che se no si arrabbia!

Dunque la mia vita scorreva (e lo fa tutt’ora) con in testa le colonne sonore, le sigle e le musiche più disparate che si sono radicate in me.

I miei maestri d’accademia mi insegnavano a sperimentare le nozioni acquisite in sfide sempre nuove, senza mai pormi limiti di approccio allo strumento, facendomi capire che la musica è una macchina organica che sopravvive della nostra passione ed appassionandoci.

Quindi, visto che vivo più su Yavin-4 che sulla terra, perché non mettere le mie conoscenze al servizio delle musiche di questi mondi fantastici, per poi riproporle a tutti quei terrestri che non hanno sempre modo di planare con la fantasia?

Da qui l’idea di suonare sopra le orchestrazioni originali delle colonne sonore che mi gasano di più!

QUESTO è il risultato:

 

Difficile? Se non stai attento diventa pacchiano? Devo impararmi a memoria le fluttuazioni di tempo che possono essere presenti quando un orchestra “interpreta” i brani in questione?

Ok, voglio farlo! Vediamo che succede! Poi c’è tutta la parte relativa allo studio di registrazione.

La parte più divertente certo, ma anche quella più tosta! Ossia quando tutto quanto è pronto, o per lo meno pensi che lo sia, e rimani da solo col brano. In una stanza,  in cuffia. Il brano parte e inizi a seguirlo con le parti create sopra… e tutto deve andare per il verso giusto altrimenti il video è da rifare!

La take (ossia la sessione in corso) è buona musicalmente ma mi è caduta una bacchetta durante l’esecuzione? Da rifare. Sbagli l’ultimo colpo? Da rifare!!!
Fortunatamente Manuele, il ragazzo del Dyne Engine Studio, al quale mi appoggio per le riprese video e audio è una persona meravigliosa, capace, precisa e un ottima presenza dietro la regia.  Il suo metodo di lavoro e la stanza perfettamente attrezzata aiutano sicuramente a dare il meglio durante l’esecuzione e registrazione di una traccia. Un apporto lavorativo e personale praticamente indispensabile per la riuscita di tutto. Cioè, praticamente io da questo punto di vista suono e basta! Il resto lo fa lui che registra e riprende.
Giovanni invece è il grafico e videomaker.
Intro, inquadrature e effetti visivi sono tutti suoi, è un grande amico, collega musicista polistrumentista che sono felicissimo di vantare nello “staff” di produzione di questi video.
Un figo!

Tutto il resto sta a voi e spero che sarete sincerissimi con me, vi piace, non vi piace… Per quanto mi riguarda sono felice di fare questo lavoro e di poter fare un ulteriore passo verso i mondi in cui da bambino avrei solo voluto vivere.

Per intenderci…

Un film è SOLO un film quando lo guardi una volta e magari ti piace anche. Ma un film diventa molto di più quando racconta uno storico del quale puoi far tesoro. Quando ci cresci e da grande scopri un insegnamento dietro le sue dinamiche. Magari sono presenti sapori e colori di valori come libertà, coraggio, amore e amicizia o sentimenti enormi come la rabbia per un’ingiustizia, l’odio, la vendetta o la frustrazione per un fallimento… ti può aiutare facendoti immedesimare nei protagonisti. Un film diventa per noi arte pura quando noti una fotografia spaziale alle sue spalle e quando arrivano i brividi più intensi per quelle note rappresentative di tutto ciò che visivamente è presente sullo schermo in quel momento.

Basta dunque un secondo, forse meno, quel micro lasso di tempo in cui il cervello sente una nota e ricorda di averla colta mentre si immergeva nella storia di quel film, per essere LETTERALMENTE CATAPULTATI di nuovo lì, in quel groviglio di emozioni. Correggetemi pure se pensate non sia vero, male che vada sarà solo una cosa che penso io dalle mie parti… in caso, magari, ai vostri figli piacerà!

Bene, questa breve descrizione è in parte quello che vorrei accadesse ad ognuno di voi mentre le soundtracks che scelgo iniziano a scorrere.

Solo dopo arriva la soddisfazione per essere riuscito a creare un arrangiamento ritmico esclusivamente mio sopra quelle parti. Se poi godete dell’insieme di tutte queste cose… beh, abbiamo vinto!

Premetto, essere qui a scrivere tutto questo per l’Edicola è qualcosa di eclatante per me… in primis per il fatto che mi è sempre piaciuto scrivere nel mio privato. Vi giuro che non avrei mai pensato di farlo cosi, raccontando di me poi!  Per la Forza è l’ultima cosa che mi sarei mai aspettato! Poi devo ancora parlarvi della mia pulsione sfrenata per la collezione di riproduzioni e gadget provenienti da film, cartoon e giochi che amo tipo: ciondoli, anelli, collane, bracciali, magliette, peluche, cuscini, disegni, action figure e tante, tante LEGO STAR WARS.

 

 

 

Fin dal primo giorno in cui sono partito all’avventura con questo canale, avevo in testa di creare una mia piccola e personale “rubrica” su tutte quelle meravigliose attività artigianali (e non) che si occupano della creazione e vendita di articoli da collezione, come quelli sovracitati, immancabili nel vestiario o negli usi giornalieri degli appassionati. Magari sincronizzandola a seconda delle varie soundtracks scelte nei video? Mi sembrava carino, aggiungere questo “piccolo” approfondimento, annettendolo alla musica del mondo in cui ci siamo immersi. Ecco quindi che ritrovarmi qui ha un sapore tipo: “Chewie! Siamo a casa!

Sogni a parte, sono un insegnante di batteria presso diverse scuole Marchigiane e ho in attivo diversi progetti inediti. Spazio dal Thrash Metal al cantautorato folk passando per POP, musica elettronica, Reggae, irish, prog e ovviamente… sperimentale! Quello c’è sempre!!!

Attualmente sono il batterista dei Via Verdi. Band di spicco italiana che vanta numerosi successi discografici a partire dagli anni 80. Mio padre e mio zio, rispettivamente tastierista e chitarrista fondatori della Band, decisero che nel 2013 era il momento per me di entrare nella band di famiglia, dopo il forfait del loro ultimo batterista. Un’emozione impagabile che tutt’ora condivido con loro. Suonare in Famiglia… Fu una gran bella botta d’autostima seguita da un duro lavoro di arrangiamento che ha portato alla produzione di diversi singoli, tutti raccolti in un disco uscito l’anno scorso intitolato “The Time Machine“.

Ci trovate su Spotify e YouTube!

Se devo poi raccontarmi brevemente in questo senso…

Il mio gruppo più longevo, sono i “Downfall”. Ricordate quando parlavo del Thrash metal? Ecco. Cattiveria, tanta cattiveria. Chitarre distorte e ritmiche al limite del (MIO) possibile, con testi a mio avviso notevoli, di natura sociale. Tranquilli, si capisce quello che dice il cantante. Secondo disco autoprodotto in uscita quest’anno con un tour europeo alle spalle… riusciremo più a farne altri? Ci Trovate su Bandcamp con il primo disco intitolato “Punishment for the infidels” mentre su YouTube è già uscito il primo singolo del nuovo lavoro, “Deadlock“.

Poi c’è Clara People! Che dire? Mia sorella praticamente, cantantautrice, chitarrista, pianista… in poche parole fa schifo! Qualsiasi cosa tocca suona da dio e i suoi brani sono meravigliosi. Contrabbasso, violino, percussioni e una notevole voce sono solo una parte del disco dalle sonorità folk che stiamo finendo di produrre. Lei la trovate su Facebook (Clara People). Nella sua page sono uscite alcune preview dei brani che comporranno il suo disco dal nome esoterico: “Sense the Raven“.

I DeltaBeat invece, sono un trio composto da ben DUE bassisti e me… potete capire da soli che per il sottoscritto si tratta del progetto sperimentale per antonomasia. Non posso dire altro, sarebbe inutile! Su Bandcamp ci sono entrambi i nostri dischi. Fateci sapere!

Ah già! C’è anche il gruppo di musicisti con cui sto lavorando a dei Jingle per… ops, DoctorWho direbbe… SPOILER!!!

Non mi dilungherò a parlarvi delle diverse cover di brani e di artisti famosi che ho eseguito in giro per l’Italia e l’Europa, con ingaggi di lavoro straordinari o su commissione. Un mondo pazzo e frenetico che ho deciso di abbandonare per potermi dedicare al meglio ai miei progetti e alla piccola ma crescente community del canale YouTube, comunque mi ha portato qui da voi. Quindi evviva!

Direi di concludere se no mi fate fare la fine di Greedo e non vorrei sporcare.

Voglio ringraziare.

Si perché conoscersi e scambiarsi esperienze grazie ad un amore in comune, a mio avviso, è da sempre l’obbiettivo dei musicisti e delle persone che vogliono migliorarsi e capire meglio se stesse

Condividere queste passioni assieme ai nuovi amici dell’Edicola del Nerd è per me motivo di enorme soddisfazione e felicità. Le barriere della distanza sono infatti crollate dinnanzi alle nostre volontà comuni e sarà mia particolare premura continuare a lavorare per portare alla vostra attenzione le orchestrazioni più maestose e alcuni degli oggetti più belli che sono riuscito ad incontrare durante i miei viaggi intergalattici!

Come disse il cieco in Frankenstein Junior, spero sia l’inizio di una lunga amicizia (Crash!!!)

Vi saluto con un “a presto” per altre soundtracks! Se volete passare per un saluto vi aspetto su YouTube, Facebook, Instagram (Tanto ovunque mi cerchiate, sono Simo’Drummer) e nei vari social di Star Wars Cantina!

Che la musica sia con tutti voi!

Simone Medori

Batterista Diplomato all’AMM National School, insegnante. Amante del cinema e Jedi dissidente di professione, passo la mia vita tra sala prove, studio di registrazione e la mia tana ripiena di LEGO e altre meraviglie provenienti dall’universo di Star Wars... Vuoi una citazione? Parlare di musica o della Forza? Sono la persona giusta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *